A tu per tu con il conduttore di monitor egidio fia

Il 19 settembre torna sugli schermi televisivi di lazio tv la trasmissione monitor

Quando la Rai che inizialmente aveva il monopolio dell’informazione televisiva, era il principale mezzo di divulgazione, le sue trasmissioni, nel bene e nel male, contribuirono in maniera determinante a formare le idee dell’opinione pubblica. La storia dei programmi d’informazione in tv ha sempre seguito l’evoluzione della società italiana. Oggi con il pluralismo televisivo, sono sempre più le trasmissioni video di reti nazionali e private che  approfondiscono temi di attualità riguardanti il sociale, la cultura, la politica ecc. Ormai tutto il mondo dei mass media si è evoluto e nei nostri giorni possiamo ascoltare più opinioni, dal momento che è indubbio che non esiste una sola verità, ma tante verità. C’è fame di conoscenza e l’interesse del pubblico è sempre più calamitato verso trasmissioni che approfondiscono temi diversificati che riguardano la società moderna. Con l’arrivo di internet e la diffusione dei social network, è indubbio che le capacità del mezzo televisivo si sono ridotte, eppure la televisione resta ancora oggi, il mezzo più utilizzato da politici e influencer per fare propaganda e diffondere stili di vita. Monitor è uno dei programmi di punta di Lazio TV, sono quasi vent’anni che appare nei palinsesti televisivi ed ha sempre fatto rilevare alti indici di gradimento. Questo fortunato programma tornerà il 19 settembre in prima serata alle 2115 di giovedì sera ed oltre alle consuete trasmissioni su Lazio TV nei canali 12 e 560, sarà anche possibile  rivedere la puntata sia sulla pagina  fb di Lazio TV Monitor e sia sul sito di WWWLazio TV.it che trasmette  24 ore su 24. La prossima  sarà una nuova stagione importante dal punto di vista dell’informazione che si concentrerà ancora una volta per approfondire i temi più importanti di ogni settimana dell’anno. Dopo i grandi ascolti degli ultimi anni, di Monitor, gli autori puntano sempre più a migliorarsi, in studio saranno approntate modifiche alla scenografia, con alcune novità di carattere tecnico. Abbiamo incontrato  il Direttore dei Servizi giornalistici di Lazio Tv Egidio Fia e davanti ad una fumante tazzina di caffè in un bar del centro di Latina, si è inteso comprendere le sue aspettative riguardo la nuova stagione di Monitor.  

Quali sono le puntate che ti hanno dato più soddisfazione?


Le puntate più importanti che hanno avuto grande impatto sul pubblico, sono state le puntate dedicate alle grandi inchieste giudiziarie, con i grandi fatti di cronaca. Ricordo anni fa quando per la prima volta a Latina venne trattato l’argomento dei rapporti tra clan, criminalità e mondo politico e il grande interesse che suscitò la presenza nei nostri studi di Carmine Schiavone il pentito dei Casalesi, che rilasciò le sue dichiarazioni in diretta televisiva inerenti le vicende dei rifiuti tossici di Borgo Montello. Ricordo anche il periodo della recente caduta del Comune di Latina, quando le puntate di Monitor evidenziavamo le anomalie che esistevano all’interno dell’Amministrazione. Tutto questo l’abbiamo fatto con due anni d’anticipo, poi i fatti e le inchieste ci hanno dato ragione. E’ per me motivo di grande soddisfazione, aiutare e far capire alla gente i fatti e le indagini che effettuano le forze dell’Ordine.

A Monitor tra i vari argomenti, negli anni, sono stati trattati argomenti sull’alimentazione, la sanità, lo sport, l’ecologia, la salute, ecc. Quale argomento vorresti trattare nel prossimo futuro?


Guarda l’anno prossimo se riusciremo, daremo spazio a quelle storie che risultano sommerse, storie di cui nessuno parla, ed è questo uno degli obiettivi che mi prefiggo. Ma non mancheranno puntate più leggere, dedicate all’intrattenimento, ai grandi eventi, ricordo che Lazio TV si candida per essere la TV ufficiale della Coppa del Mondo di canottaggio che si terrà a Sabaudia il prossimo Aprile. I programmi di Monitor sono sicuramente condizionati dalla stretta attualità, quindi in virtù di ciò che accade in settimana, cerchiamo di sviscerare l’argomento, con le particolarità che andiamo ad approfondire. Come si dice nel gergo, il nostro obiettivo è quello di stare sempre “sul pezzo”

Com’è sorta tanti anni fa la tua passione per il giornalismo?


La passione per il giornalismo nacque quando io cominciai a collaborare con la radio, io nasco con la Radio ai tempi di Radio Luna nel  1984 dove iniziai prendendo parte a programmi musicali, in seguito si è sviluppata la mia passione per i giornali radio e per le radiocronache. Poi c’è stata l’evoluzione naturale, perché dopo approdai alla televisione con Tele Lazio, con la Radio Nazionale c’è stata invece una grande svolta con RDS. I dieci anni a Radio Dimensione Suono li posso considerare una lunga gavetta necessaria per aver puntato in seguito su altri obiettivi.

Cosa prevedi nel tuo futuro, Egidio Fia?


Nel futuro prevedo ancora Lazio TV e mi prefiggo altre sfide importanti, alla luce dei nuovi modelli di trasmissione. Entro due anni le trasmissioni private cambieranno ancora, ci sarà un nuovo sistema di trasmissione, che supererà il digitale terrestre. L’informazione nazionale è importante, ma io intendo ribadire l’importanza dell’informazione locale, che offre l’opportunità ai cittadini di avere approfondimenti e notizie del proprio territorio. Cosa che spesso il Nazionale non può fare per ovvi motivi.

Il network Lazio TV sta crescendo sempre più, vero?


Il gruppo Lazio TV cresce grazie anche alla tenacia di Gianfranco Sciscione che da oltre quarant’anni  guida il gruppo che creò nel lontano 1978. Non è mai cambiato il vertice di questo gruppo, dov’è rimasto sempre lo stesso Presidente al vertice e questo è un caso unico in tutta Italia.  Anche davanti alla crisi economica dove l’editoria è stata colpita duramente, con una congiuntura economica che ha creato problemi a tutti, Gianfranco Sciscione ha sempre resistito e questo gli va dato merito. Oltre a Lazio TV, nei nostri network c’è Gold tv, Roma Canale 71, oltre ad altri piccoli canali che sono gestiti  da Lazio TV.

Vuoi aggiungere qualcosa per completare a nostra discussione?


Si, vorrei ringraziare quotidianamente il pubblico e i telespettatori che seguono Lazio TV , ci scrivono, ci fermano per strada e ci chiedono di partecipare alle nostre trasmissioni. Oltre al pubblico vorrei ringraziare le aziende e gli imprenditori che scelgono di pubblicizzare il loro marchio tramite Lazio TV e i nostri programmi. L’inserzionista ha insieme al pubblico, un ruolo fondamentale nei nostri canali. 
Grazie Direttore Egidio Fia

Rino R. Sortino.