Da oggi il nuovo sito di notizie di Latina Flash più curato ed aggiornato

Articolo di #RinoSortino

Da tempo ormai siamo immersi in un nuovo sistema d’informazione, dove la forma giornalistica si è evoluta in maniera particolare con quotidiani che si sono quasi estinti. I periodici in generale si utilizzano per far conoscere alle persone di differenti luoghi, notizie di vario genere. Nel periodo attuale, in un momento in cui l’informazione viaggia a velocità impressionante, paradossalmente non sempre si riesce a capire con precisione quanto accade nel mondo. Nonostante le barriere sono sempre più abbattute, ogni posto che non sia estremamente vicino a noi ci sembra troppo lontano, con realtà che appaiono troppo diverse per essere reali e che probabilmente non interessano nell’immediatezza.

L’Associazione culturale Arte e Vita inizialmente creata da Giuseppe Giglio, Claudio d’Andrea e Lino Campo, si propose per essere editrice della testata Latina Flash, iscritta poi con il n. 671 in data 27.01.99 dal Tribunale di Latina. Tale periodico che negli albori era denominato “Case e Condominio”, poi nel 2002 assunse l’attuale denominazione di Latina Flash.

Il formato iniziale, un tabloid di 33 x 47 cm, mantenne questa formato fino al 2015, poi prese l’attuale forma di 20 x 30 cm che Ë un formato rivista. Dalla sua nascita, Latina Flash riesce a focalizzare l’interesse del utenti su personaggi emergenti, che intendono proporsi e farsi conoscere al grande pubblico. Il simbolo della testata del giornale di Latina flash è la forma della I con le sembianze della torre del Comune di Latina.

Nel 2005 il dott. Giglio fece un corso di giornalismo per ragazzi che gi‡ collaboravano per il giornale e la prima ad essere iscritta all’albo dei giornalisti risulta Mirka Ferrise, oggi giornalista del quotidiano “Tonite” di Manila nelle Filippine. Nel successivo corso si iscrissero nell’ordine: Luigi Serrecchia, Michele Luigi Nardecchia e Marzia Lizzio, la quale è divenuta poi giornalista SKY inviata anche all’estero. Nel 2006 quando andò in pensione il vecchio Direttore Giuseppe Giglio, subentrò al suo posto uno dei suoi allievi: Michele Luigi Nardecchia. Anche nell’Associazione Arte e Vita si verificarono nei successivi anni dei cambiamenti, con l’ingresso dell’Avv. Goffedo Nardecchia, Claudio d’Andrea ed Enzo Romagnoli.

Oggi la rivista LatinaFlash si è adeguata alle naturali evoluzioni di una rivista moderna: quella che è restata immutata è la finalità che aveva l’originale rivista: quella cioè di fare una corretta informazione.