L’anima “rock” di Irene Grandi

Da Pino Daniele a Mina, passando per le hit che l’hanno portata al successo! Irene Grandi ha incantato, sabato 10 agosto il pubblico di Sabaudia con il “Grandissimo Tour”. Un concerto intenso, emozionante, ma soprattutto “rock”.
La cantautrice toscana, dopo 25 anni di carriera, è tutto questo.

Un “grandissimo” mosaico narrante composto da tasselli tutti diversi e indispensabili, a formare quell’unità piena di sfumature e di colori. Un cammino affrontato con consapevolezza, orientato verso orizzonti di volta in volta diversi, che esprime quell’autenticità che esiste solo quando c’è evoluzione artistica e umana.

Il concerto è stato un racconto musicale tra inediti e nuovi arrangiamenti per i classici che hanno punteggiato la carriera della rocker fiorentina. Uno live di due ore pensato per rivivere la lunga carriera dell’artista e per dare voce e corpo alla composizione eterogenea del nuovo album “Grandissimo”, un progetto ricco e di ampio respiro, come il titolo suggerisce, teso a soddisfare una continua necessità di esplorazione e un impellente desiderio di condividere le esperienze.

Il nuovo disco, uscito lo scorso 31 maggio, vede la collaborazione di grandi protagonisti della musica italiana, quali Loredana Berté, Stefano Bollani, Carmen Consoli, Levante, Fiorella Mannoia e Sananda Maitreya (aka Terence Trent D’Arby).
Il “Grandissimo Tour” si chiuderà con una “grande festa” il primo dicembre al Teatro Verdi di Firenze, la città dove Irene Grandi ha mosso i primi passi della sua carriera e che l’ha vista crescere come artista.

 

 Articolo e foto di Barbara Scardilli