Tony Riggi è stato l’ospite d’onore presso la Scuola della guardia di Finanza di Castelporziano

Lo scorso 4 Dicembre a Castelporziano, nell’estrema periferia di Roma, presso il Centro Addestrativo Polifunzionale della Guardia di Finanza,  si è svolta la manifestazione benefica, denominata “Risate sotto l’albero”. Nell’ambito della stessa serata dove sul palco sono apparsi una serie di artisti, tra i quali: Nino Taranto, Dado, Pablo e Pedro, Tony Riggi ha confermato la sua alta caratura di artista. Noi di Latina Flash quella stessa serata, lo abbiamo  avvicinato, per carpire il  magico momento che sta vivendo

Come vedi questo tuo momento  attuale Tony Riggi?

  • Fortunatamente dopo varie peripezie e quasi venticinque giorni,  sono riuscito ad ottenere quello che maggiormente auspicavo:  l’ autorizzazione a riprendere la mia attività artistica.  Sono felice pertanto, di partecipare questa serata,  alla festa  dell’Accademia  della Guardia di Finanza  qui a  Castelporziano . Mi hanno gratificato con questo premio e  sono contento di aver rappresentato la Polizia, qui, in questa  splendida sede della Guardia di Finanza.  Pur essendo in trasferta,  sono lusingato, perché mi è stata offerta questa   “opportunità di redenzione” che è quella che aspettavo da  anni. Nel  corso  del prossimo anno 2020, spero di trovare dei punti di vista in comune con i vertici della Polizia, è mio desiderio  proseguire nell’attività che sto tentando di fare da  anni e cioè, parlare attraverso la musica.

Recentemente hai vinto un grosso premio, ce ne puoi parlare?

Si, con il  celebre pezzo musicale, da me ideato,   “Io sono un Poliziotto”,  sono riuscito a ricevere  il “Disco D’oro” grazie alle  25.000 copie vendute.  Ovviamente il tutto come promesso a suo tempo, andrà  in beneficienza al Fondo Assistenza della Polizia di Stato. Tutto ciò che otterrò,  pertanto, lo girerò automaticamente come avevo  già fatto in altre circostanze. Oggi mi sento di ringraziare soprattutto il Questore di Latina e il Capo della Polizia, che hanno creduto in me e tutti i Funzionari della Questura, che hanno appoggiato questa iniziativa.  Credo che non sia  semplice dare l’autorizzazione ad un “dissidente”  tra virgolette,  fino ad oggi avevo sempre un motivo  di dispiacermi e conservare l’amaro in bocca. A mio parere, alcune situazioni del passato, si sono verificate  per malintesi e il tutto, ha bloccato per diverso tempo,  la creatività artistica  che intendevo esternare.

Sono stati dei malintesi  involontari, sicuramente, perché Tu Tony sei sempre stato onesto ed io ne sono testimone

Infatti , ritengo di essermi comportato sempre bene, sulla stessa linea di conformità c’è anche il grande artista Tony Esposito, che da sempre mi appoggia al 100%.  Nell’ambito della manifestazione di questa sera,   è apparso in video il suo intervento,  dove ha ringraziato tutti i partecipanti di  questa meravigliosa manifestazione. Sono contento di aver rappresentato  in questa Sede  la Polizia di Stato,  mi sono comportato allo stesso modo di un atleta, quando corre per gareggiare,  marciare, o quando deve effettuare il salto con l’asta. In un certo senso io  mi ritengo  “un’atleta della musica”, per questa ragione mi auguro che un giorno le Fiamme Oro possano aprire il  portone della musica moderna  e dare ulteriore voce  a me, come al collega di Milano o come a Luca Guadagnini e a tanti altri colleghi che intendono  esprimersi  attraverso la musica. E’ importante  oggi comunicare attraverso i Social e far capire quelli che sono i veri ideali della Polizia: ritengo che Noi artisti, siamo quelli che  esprimiamo al massimo le Istituzioni.

Parlaci  di questa serata, dove sei stato invitato, come sei stato accolto qui  al Centro Polifunzionale della guardia di finanza?

Benissimo, veramente non mi aspettavo questo riscontro, questa sera ci sono state persone che mi hanno  fermato e mi hanno ringraziato. Io invece  ho tradotto solo  quello che pensavo cantando e  sono felice  di ricevere il premio per le 25.000 copie vendute. Lo ritengo un grosso risultato: fare beneficienza mi lusinga, se la Polizia continuerà a darmi fiducia come spero,  proseguirò con correttezza,  in linea con la  mia strada musicale.

Sul palcoscenico questa sera  chi ti è piaciuto di più?

Questa sera ho apprezzato molto Dado, che per me è il numero uno,  così come Pablo e Pedro sono i numeri due. Questi personaggi sono veramente spontanei e  hanno la capacità di far morire dal ridere.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?  Farai qualcosa a Latina?

A Latina presenterò il disco che uscirà con la Saar, farò un’anteprima del singolo che è la Tata di Angelo, uno satira dove c’è anche qualcosa di vero. La mia polemica tra virgolette, la esercito  sempre attraverso la voce del Poeta, che canta e suona, e, in un certo senso è  quello che può accadere anche nella vita. Nella composizione  del pezzo musicale, mi trovo accanto a Alan Mini,  un ragazzo di Pisa che ogni volta dimostra sempre più la sua bravura. Usciremo insieme con la “profonda connessione”,   un progetto  dove mi trovo impegnato già da diverso tempo, con Tony Liotta, anche a livello internazionale

Vuoi aggiungere qualcosa alla nostra discussione?

Sono felice di ricevere il 18 Dicembre il premio: è il mio primo disco d’Oro e questa onorificenza  sicuramente  mi  offrirà  l’opportunità  di  accedere  a eventi molto importanti. Inoltre, entro breve,  mi diplomerò  all’Accademia di musica di Roma, come Tecnico del Suono,  pertanto  riuscirò nell’intento di  perfezionarmi anche sotto l’aspetto musicale.  Mi auguro pertanto,che gli alti vertici delle Polizia comprendano  le mie esigenze artistiche  per non  vedermi  obbligato in futuro, a dover  fare altre scelte.  

Grazie Tony Riggi

Sortino Rino R.

PAGINA UFFICIALE

http://www.velocitaduepuntozero.com/cantante-guardia-di-finanza-tony-riggi.html