a tu per tu con L’ATTORE GIANLUCA MAGNI E IL SUO SOGNO AMERICANO

Gianluca Magni è un attore toscano, pisano per la precisione ed uno dei volti più interessanti del nostro panorama cinematografico. Nella sua non breve carriera artistica ha partecipato negli anni ad una serie di film tutti di gran livello ed interessanti. L’ultimo si intitola “Hitter and twist” , (dove recita anche Clarissa Burt), e probabilmente uscirà nelle sale di tutta Italia nei primi mesi del 2021. Gianluca è riuscito ad ottenere la sua partecipazione al film, grazie all’amicizia di un amico produttore cinematografico, che probabilmente conosceva le sue potenzialità artistiche, Emanuele Romani nativo di Viareggio ma residente a Los Angeles (dove ha anche un bellissimo ristorante a Beverly Hills). Nel film Gianluca Magni interpreta il ruolo di un mafioso italiano che vive in America e, dopo varie vicissitudini, riesce a ritornare in Italia per risolvere un caso rimasto insoluto da tempo. “Hitter and twist”, è il titolo del film che tradotto in italiano significa “colpisci e gira”, ed oltre a trattare di mafia, pone la sua attenzione anche su problematiche sociali. La regia di “Hitter and twist”, è di Henning Morales, un regista messicano bravo ed intraprendente che, oltre ad avere una certa predisposizione per il nostro realismo cinematografico, lavora molto anche sulla psicologia riguardante gli attori, dove evidenzia anche la loro umanità. Recentemente Emanuele Romani ha avuto la grande soddisfazione di ritornare a Viareggio durante il periodo del carnevale, e nella città toscana è stato salutato dai suoi innumerevoli amici e ammiratori. “Hitter and twist” è ormai del tutto ultimato, pertanto prossimamente, la produzione tornerà in America a Los Angeles, per mettere a punto gli ultimi dettagli. Noi di Latina Flash abbiamo avuto l’opportunità di incontrare l’attore Gianluca Magni a Sanremo, e nella magica città ligure, è sorta una piacevole conversazione.

Gianluca Magni riguardo ad altri film, cui hai partecipato nel passato, ritieni che la trama di “Hitter and twist” abbia una certa attinenza con le altre pellicole dove hai partecipato nel passato o questo nuovo film lo ritrovi completamente diverso nella sua essenza?

No è un film diverso, perché come sai I film americani esprimono molta “action”, sono in un certo senso più movimentati dei nostri e con molte scene fatte con il drone. Il regista Morales si è rivelata una persona brava sotto tutti gli aspetti ed umile, che ha la capacità di spiegare molto bene il profilo psicologico che devono assumere gli attori e per questa ragione noi siamo riusciti a dare il meglio di noi stessi. Naturalmente essendo americano, Morales, professionalmente è molto esigente, com’è giusto che sia. Per quello che mi riguarda è l’esordio nel cinema americano e nel sistema hollywoodiano, e di questo ringrazio molto Emanuele Romani che ha dimostrato di aver fiducia in me. Tutta questa avventura la vivo con grande emozione e la ritengo un grande arricchimento personale. Per quanto riguarda il mio futuro, spero che a seguito di questa esperienza , mi si aprano le porte per altri progetti a livello internazionale.

Personalmente io te lo auguro perché conosco le tue grandi qualità, ma secondo te noi come italiani abbiamo ancora tanto da apprendere dal cinema americano, nonostante abbiamo avuto sopratutto nel passato, una grande storia cinematografica?

Gli americani come ben sai, anni fa venivano da noi per imparare, difatti se vai a Hollywood ci sono ancora le gigantografie di Visconti, Fellini, Rossellini Pietro Germi. Con il passare degli anni c’è stato un calo a fine anni 80, mentre il cinema americano andava prepotentemente su grazie ai loro mezzi, alla loro professionalità e tecnologia. Oggi tanti giovani sono attratti dai film tecnologici, mentre noi italiani continuiamo ad essere bravi grazie alla psicologia e al modo di lavorare che non ha eguali al mondo. L’Italia è sempre stato il paese della cultura e sono sicuro che se noi avessimo i grandi finanziamenti che hanno gli americani, potremmo fare veramente dei progetti di alto livello, dal momento che non ci sono mai mancati, nè gli artisti, né i registi, nè i produttori bravi

E poi abbiamo questa carica di simpatia innata che forse ci invidiano gli americani

Si questa ce la invidiano ma non dimentichiamo che anche il cinema americano ha sempre avuto grandi attori e ricordo tra i tanti, Al Pacino, De Niro, Hoffman e Cage che è il nipote di Francis Coppola. Tutti questi personaggi sono di origine italiana e questo ci fa ancora più onore. Possiamo pertanto dire che noi italiani siamo veramente grandi in questo campo.

Gianluca hai dei progetti per il futuro artistico?

Si, sto ultimando una puntata per Sky che si intitola “gli agenti dell’occulto”, che tratta di esoterismo ed occulto. Inoltre ho in cantiere un altro progetto , ma per scaramanzia non vorrei enunciare il titolo. Comunque ho intenzione di andare avanti. nella mia carriera cinematografica e cercare sempre nuove esperienze.

E noi di Latina flash ti auguriamo un forte “in bocca al lupo” per il prosieguo della tua carriera

Grazie Gianluca Magni

Rino R. Sortino