I MILò: un duo musicale marchigiano

CHE ADOTTA UNA FUSION INCONFONDIBILE DI VARI STILI

I Milò sono un duo (Roberta e Paolo) di artisti marchigiani, della provincia di Macerata, che nelle grandi occasioni sono accompagnati da una band di musicisti denominati “Passione e Colore”. Il nome Milò proviene da una leggera problematica che Roberta manifestò da piccola e cioè un lieve “strabismo di Venere”. Per questa ragione c’è stata l’associazione di pensiero, con la famosa statua rinvenuta nel 1820 nell’isola di Milo. L’accento sulla finale semplice, nasce dalla francesizzazione del termine, ed è collegato ala circostanza che Roberta ha sempre manifestato una grande passione per l’indimenticabile cantante francese Edith Piaf. E’ proprio partecipando e vincendo alcuni concorsi con canzoni della grande artista francese, che Roberta iniziò i suoi primi passi nel mondo della musica leggera. Verso la fine degli anni 90, Roberta partecipò anche ad una mini tournee in Egitto con lo staff di Paolo Limiti, dove rappresentò anche un recital dedicato ad Edith Piaf. Alla fine del 1996, a seguito di un incontro casuale di Roberta, nacque il sodalizio artistico musicale con Paolo, che in quel periodo lavorava in tournée come tecnico teatrale. Paolo dimostrò grandi capacità di musicista nella composzione di brani musicali e con il tempo, i Milò riuscirono a disporre di un considerevole repertorio musicale. In seguito ebbero l’opportunità di esibirsi in vari contesti: da matrimoni a feste private, discoteche, hotel e villaggi turistici anche all’estero. Nel 2001 nacque la loro figlia, per cui i Milò decisero di allentare un pò gli impegni lavorativi. Dopo qualche anno quando ripresero la loro attività artistica, i Milò si trovarono coinvolti in una improvvisa svolta mistica. Nacque pertanto, il progetto musicale Cristiano Cattolico “la Voce di Maria” , un percorso spirituale, che condurrà la “nuova” famiglia, composta da Roberta, Paolo e la loro figlia Edith, a consacrarsi alla Madonna, sulla scia del pensiero di Monfort. “La Voce di Maria” è un brano che viene ancora oggi ascoltato in molti paesi dell’America Latina. I Milò sono sempre stati pervasi da un desiderio di rinnovamento, quindi in seguito, decisero di aggiungere a loro, un gruppo tradizionale Nacque così il progetto “Passione e Colori” con l’intenzione di creare un repertorio originale di musica. che potesse miscellarsi su vari generi, dal cantautorale al pop, dal latin al folk. Dopo quasi due anni di lavoro in studio, uscì il loro primo CD autoprodotto “Fantasia”. Noi di “Latina Flash” abbiamo avuto l’opportunità di intervistarli ” I Milò” , per conoscerli più da vicino.
:

Paolo, com’è nata la vostra passione per la musica?

Il nostro sodalizio, dove io suono la chitarra e Roberta canta, risale al primo periodo quando ci siamo conosciuti, così abbiamo deciso di suonare in giro per l’Italia e all’estero. L’anno scorso abbiamo inciso un disco autoprodotto, e nei nostri brani inediti, abbiamo ritenuto opportuno farci aiutare da nostri amici, per l’arrangiamento del disco. Sia io che Roberta siamo entrambi autori e compositori, le canzoni sono nostre, quindi creiamo tutto, dal testo alla melodia, agli arrangiamenti. In questo momento siamo impegnati a portare avanti l’attuale progetto denominato “Passione e colori”, dove intendiamo promuovere il nostro CD che è costituito da canzoni in francese, italiano, e anche in inglese.

ROBERTA, Che genere musicale è il vostro?

E’ in un certo senso una fusion di vari stili. Il primo CD è stato un esperimento, pertanto abbiamo voluto adottare vari tipi di musica, da quello cantautorale  a quello un po’ più pop, ma sopratutto un folk, latin, soul, molto ispirato. Sono state inserite anche delle finalità flamenghe che ci piacciono molto. Con il tempo, riusciremo a capire quali sono gli stili che più si adattano a noi, in modo da adeguarci di conseguenza. 

RoBERTA, I vostri testi che argomenti trattano?

Ci sono canzoni sia autobiografiche che esperienze reali che ho vissuto personalmente. In “maschera bruciata”, tratto l’esperienza di un mio ex che mi fece soffrire, con “Insonnia” Paolo in quel testo, tratta di una quelle sere dove non riusciva a dormire, a seguito di uno dei nostri futili litigi. Pertanto molti testi sono ispirati a fatti veri ed emozioni realmente vissute. “Je suis nomade” che nella traduzione italiana, vuol dire “Io sono gitana”, rispecchia realmente il mio spirito e la mia anima. La canzone descrive al meglio il mio spirito libero, che vorrebbe vivere solo di musica, viaggi, esperienze e relazioni.

Roberta, Al teatro del Casino di Sanremo lo scorso febbraio, quale pezzo musicale avete presentato al pubblico?

Abbiamo presentato il brano in francese “Je sui nomade” che ha una allegra sonorità e una certa originalità. Io amo moltissimo la lingua francese e ho sempre stimato tantissimo la cantante francese Edith Piaf, così mi ritengo fortunata a possedere una vocalità molto simile alla sua. Anni fa presentevamo più cover, io sopratutto mi esibivo in recital di canzoni dedicate ad Edith Piaf, che abbiamo rappresentato in vari teatri in Italia e all’estero.

Normalmente voi Milò siete in due ma quando vi esibite in grandi palcoscenici, collaborate con una band, vero?

La composizione ufficiale della nostra band è di otto persone, tra i quali uno suona il sax, il trombone, l’altro le percussioni, poi c’è chi è addetto alla batteria, inoltre abbiamo anche un’altra chitarra e il basso.

Ultimamente dove fate serate, unicamente nell’ambito delle località della vostra Regione, le Marche?

Stamo cercando contatti per farci conoscere anche in giro per l’Italia, poi spero di poter esportare il nostro gruppo anche all’estero. Abbiamo già qualche data, forse non tutti i musicisti riusciranno a spostarsi, ma alcuni sicuramente si uniranno a noi due.

Per il futuro avete intenzione di continuare con la musicalità che avete esibito nell’ultimo cd?

Abbiamo realizzato i primi pezzi musicali del nostro CD con grande naturalezza per arrivare a crearci un nostro repertorio, poi una volta che abbiamo trovato risposte positive da parte del pubblico, abbiamo aggiunto altri pezzi nuovi, così da completare il CD. Nel prossimo futuro, è nostra intenzione presentare un’altro CD, (con dei pezzi musicali che stiamo ultimando, che abbiamo curato in ogni minimo dettaglio), in modo di far conoscere la nostra musica ad un pubblico maggiore. . Vi abbiamo lavorato quasi due anni per comporlo e secondo gli addetti ai lavori che l’hanno già ascoltato, è molto bello.Molti dei nostri brani sono già caricati su You tube, quindi chi volesse ascoltarli può andare nel nostro canale dei Milò “Passione e colori”. All’interno del nostro canale potete trovare tutti i nostri brani, e mettere dei like, se lo ritenete opportuno. C’è la possibilità di seguirci inoltre, anche sulla pagina fb dei Milò e tra breve anche su Istagraam.

A questo punto non mi rimane altro che farvi un grande In bocca al lupo, Milò per un prosieguo felice della vostra carriera.

Rino R. Sortino