Veronica Di Nitto in America è stata assassinata dal suo ex fidanzato.

UFFICIO STAMPA TMF

La polizia statunitense ha annunciato che l’omicida di  Veronica Di Nitto, la 34enne di Latina il cui corpo è stato rinvenuto la scorsa settimana nella sua abitazione di Daly City, alle porte di San Francisco è  Renato Yedra-Briseno, 36 anni, di San Francisco. Sull’ uomo, che in passato sarebbe stato legato alla giovane,  è stato emesso un mandato di cattura, oltre ad una taglia di 10 milioni di dollari. Quando i Vigili del fuoco dopo quattro ore di incessante lavoro, sono riusciti ad entrare nell’abitazione e hanno rinvenuto il cadavere di Veronica, la giovane presentava un taglio alla gola e lo stesso Yedra-Briseno avrebbe appiccato le fiamme per nascondere le prove del delitto per evitare di essere scoperto. Veronica Di Nitto si era trasferita in California quattro anni fa per raggiungere la sorella e lavorava in un ristorante italiano. L’emozione per il delitto della 34enne è ancora viva a Latina e tutta la città pontina si è stretta qualche giorno fa  in una messa in suffragio, alla quale hanno partecipato in tanti. Nel frattempo il padre di Veronica, Luigi, che vive a Latina, sta cercando anche lui di partire  per San Francisco, ma purtroppo dopo che gli hanno negato il visto per via del Covid, adesso  lo sta richiedendo nuovamente tramite Ambasciata.

Rino R. Sortino