Il Continente Americano al centro del mondo con la grande boxe

Mirko Parisi “The President” punta in alto, va a segno e non sbaglia un colpo!

centrato il successo con il suo talento di rimini luca bergers “the italian viking”

Il Campione Luca Bergers Alias “The Italian Viking” della SCUDERIA PARISI BOXE  “Kalambay, Aurino,Massai”, ha ottenuto in Messico, un importante successo nell’incontro di Boxe contro Bryan Flores. Luca Bergers, “IL VIKINGO ITALIANO”, ha incrociato i guantoni contro un avversario di grande valore e di molta esperienza ed è riuscito ad avere la meglio poichè vantava di un record di sei incontri vinti, cinque persi contro avversari di valore e due pareggiati. Nonostante l’ansia come conseguenza del fuso orario, Luca Bergers ha conquistato il Mexico vincendo la sfida di Boxe  al termine del primo Round. L’ incontro è stato deciso da Bergers con “un colpo alla messicana”, un K.O. tecnico che ha steso e messo al tappeto il campione Bryan Flores. L’incontro era stato preventivamente accompagnato dall’ inno ufficiale della A.S. Parisi Boxe “Pugni e Cuore”, un brano composto dal bravo cantautore pontino Tony Riggi, che racconta la storia di vita del Manager Mirko Parisi e tutte le attività sportive e sociali svolte dalla A.S. Parisi Boxe. L’esito vittorioso dell’incontro ha fatto in modo di collocare  nuovamente la Boxe, al  livello che merita,  sia in Italia che in Lussemburgo, un paese che Mirko Parisi intende elogiare e vuole dedicare questo importante successo incassato.in quanto gli ha fatto ritrovare soddisfazioni importanti per la sua carriera. Nell’ambito di questo successo è anche doveroso riconoscere i meriti sia della A.S. Parisi Boxe che si occupa degli atleti del Dilettantismo, che della SCUDERIA della A.S. Parisi Boxe K.A.M. che si occupa del pugilato Professionistico.

Le prime dichiarazioni di Luca Bergers sono state le seguenti: “Sono molto contento di questa esperienza in Messico. Non solo per il risultato sportivo dell’incontro, ma anche per aver visto come si svolgono gli allenamenti in questo Paese. Quì la boxe è molto dura ma è proprio questo che mi piace. Sono orgoglioso di rappresentare la Scuderia di Mirko Parisi, un amico oltre che essere il mio Procuratore, che molto bene ci segue quotidianamente, costruisce le nostre carriere sportive e tutela i nostri interessi. Ora torno in Italia e sono pronto a tante altre sfide”. Il Manager, Matcmaker, Promoter e Cutman Mirko Parisi “the President” è letteralmente scatenato e nella sua esplosione di entusiasmo dichiara: “La Ferrari che sta dentro di me sta per riaccendere i motori e già  questa mattina mi hanno contattato con messaggi provenienti dagli Stati Uniti, dal Canada, dal Kazakistan e anche dagli Emirati Arabi. Ho avuto la capacità di rimettermi in gioco e di questo devo ringraziare tutti gli amici e colleghi che mi hanno sostenuto: i maestri Patrizio Sumbu Kalambay, Mario Massai e Pietro Aurino e Tony dal lato artistico, (che è anche dirigente del Settore Giovanile della A.S. Parisi Boxe), oltre ai tanti campioni che fanno parte del nostro gruppo. Dopo aver trascorso tanti anni con gli amici della “Noble Art “siamo riusciti a riassaporare l’emozione del pugilato, quello vero, quando ci svegliavamo di notte per vedere in TV incontri di  grande livello. La nostra attuale  è una Boxe che infiamma i cuori e riesce a trasmettere le medesime sensazioni sia oltre oceano che qui in Italia. Posso affermare con soddisfazione, che nel nostro Paese siamo diventati un importante punto di riferimento mondiale, per i tanti pugili che si recano a combattere in America a disputare match veri. Normalmente i nostri atleti quando perdono lo fanno ai punti, ma quando vincono  ottengono dei  K.O. veramente risolutivi. Riguardo al prossimo futuro, sto mettendo a punto degli immediati progetti: per il 29 maggio è prevista una riunione (nel giorno in cui io compirò gli anni) e proprio quel giorno a Latina, vorremmo organizzare un interessante match di Boxe. In seguito probabilmente se ne effettuerà un altro a fine giugno a Frosinone in collaborazione con il distaccamento ciociaro della A.S.Parisi Boxe guidato dal Direttore Leonard Barile accanto al Tecnico e Campione di Boxe Umberto Lucci alias “THE WALL” in gemellaggio con la OLD SCHOOL BOXING. E’ forte l’intenzione di porre le basi per raggiungere obbiettivi sportivi di grande spessore. I miei sogni nel cassetto sono i seguenti: da una parte mi piacerebbe alzare la mano di uno dei miei pugili che vince un mondiale e dall’altra parte quella di elevare  la mano di Tony mentre canta dal vivo il pezzo musicale “Pugni e cuore”. Mai dire mai, ma i sogni vanno anche rincorsi per essere realizzati”. Colgo l’occasione per ringraziare i molti fans e sostenitori che ci seguono, in particolare il Direttore Nazionale della Confederazione Cicas Italia Dott. Giuseppe Mazzullo e il Presidente Nazionale dell’ASCON Dott. Umberto Esposito, i quali ci hanno prontamente chiamato per congratularsi della vittoria. L’evento verrà riproposto sui canali TMF PRODUCTION”.

Grazie Mirko Parisi

Rino R. Sortino